La CIA ha ufficialmente reso noti tutti i documenti riguardanti avvistamenti di alieni e ufo dagli anni ’50 ad oggi.

Tutto l’archivio è stato acquisito dal sito TheBlackVault.com, che permette di visualizzare le 2.780 pagine desecretate.

Il sito stava lavorando dal 1996 per chiedere la rimozione dei segreti di stato sulle segnalazioni di presenze aliene.

L’intro del sito TheBlackVault.com sull’archivio pubblicato

Un evento epocale che ha smosso l’America ma sta terrorizzando la scienza, che silenziosamente ha preso coscienza del fatto.

Il Senato USA ha dato 180 giorni di tempo all’Intelligence per divulgare pubblicamente i risultati di questo archivio.

Poco prima della pubblicazione, molti esperti hanno preso posizione sugli avvistamenti alieni, compresa la fondazione della cosiddetta SCU.

La SCU è composta da un team di scienziati, ricercatori e professionisti che hanno prodotto risultati su numerose segnalazioni studiate nel corso degli anni.

Gli alieni non solo stanno visitando la Terra, ma stanno camminando intorno a noi.

Prof. Abraham Avi Loeb, Direttore Dipartimento di Astrofisica dell’Università di Harvard

Attualmente le segnalazioni e gli avvistamenti sugli alieni, sono chiamati tecnicamente “unidentified flying object“.

Non vi è ancora una base scientifica certificata per poter creare un gergo tecnico ufficiale: si tratta quindi di oggetti non identificati.

Ne parlò per anni Stephen Hawking, ma ora anche lo scienziato giapponese Mikio Kaku ha confermato che “abbiamo per la prima volta nella storia numerosissimi dati da studiare”.

(Foto di copertina da: nabla.it.co.jp)

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *