#WorldBipolarDay – La giornata mondiale del bipolarismo!

Oggi, circa due milioni di italiani e più di trenta milioni di persone in tutto il mondo soffrono di bipolarismo, e probabilmente è una cifra ancora sottostimata dato che si tratta di una delle più enigmatiche patologie psichiatriche. Tanto complessa da essere spesso, ancora oggi, erroneamente confusa come “semplice” depressione e altre volte come un disturbo schizofrenico.

In questo contesto, assume un ruolo di prim’ordine nell’accendere i riflettori sulla patologia il World Bipolar Day, che si tiene il 30 marzo di ogni anno. Lo scopo del WBD è di sensibilizzare maggiormente sul disturbo bipolare e ridurre lo stigma sociale associato al disturbo, educando il pubblico su questa condizione e promuovendo la sensibilità verso le persone che ne soffrono. La ricorrenza scelta per il WBD ha un significato speciale, in quanto il 30 marzo 1890 si toglieva la vita il pittore emblema di questa patologia: Vincent Van Gogh.

(Foto da SHEilds)

La patologia

Chi è affetto da bipolarismo tende ad alternare fasi depressive caratterizzata da tristezze, apatia e – nei casi più gravi – ricorrenti istinti suicidi, con fasi maniacali caratterizzate da un umore alquanto elevato, dalla sensazione di onnipotenza e da un eccessivo ottimismo.

Le cause sono ancora in gran parte sconosciute, ma c’è in genere consenso sul fatto che non esista un’unica causa; al contrario, è probabile che molti fattori contribuiscano alla malattia o ne aumentino il rischio di comparsa come fattori genetici e famigliarità.

Cosa possiamo fare, tutti noi nel nostro piccolo, per cercare di creare un mondo inclusivo anche nei confronti delle persone affette da bipolarismo e da disturbi psichiatrici in generale? L’iter è sempre lo stesso: informarsi, approfondire, cercare di comprendere e immedesimarsi negli altri.

Ricordandoci sempre che i problemi psichiatrici sono delle condizioni patologiche al pari dei disturbi fisici e non delle colpe degli individui che ne sono affetti.

(Foto da Charity Choice)

Non perderti nessun articolo, visita la nostra pagina!

Condividi!

Lascia un commento