La Repubblica Galattica e la Repubblica di Weimar: da democrazie a dittature totalitarie

È così che muore la libertà, sotto scroscianti applausi”. Questa frase viene pronunciata da Padmé Amidala, interpretata da Natalie Portman, nel film Star Wars – la vendetta dei Sith. Padme, che è un membro del Senato della Repubblica Galattica, dice queste parole in seguito ad un discorso tenuto dall’ex cancelliere Palpatine, appena divenuto imperatore.

L’universo di Star Wars nasce nel 1977 da un’idea di George Lucas e con l’uscita del primo film della saga, intitolato successivamente Star Wars IV – Una nuova speranza. La trilogia originale parla delle vicende di un ragazzo 19enne, Luke Skywalker, che prende parte alla guerra civile galattica contro il famigerato Impero, permettendone la sconfitta e la nascita della Nuova Repubblica.

credits: Multiplayer

La trilogia prequel, uscita fra il 1999 e il 2005, narra invece la storia del padre di Luke, Anakin, della caduta di quest’ultimo nel lato oscuro della Forza e della trasformazione della Repubblica in una dittatura totalitaria.

George Lucas e la storia

Non è un segreto che George Lucas sia un grande appassionato di storia; se Star Wars deve ringraziare molte opere cinematografiche e la mitologia che hanno ispirato il suo autore, un grande grazie va anche ai fatti storici nel XX secolo, ma non solo. Come affermato dallo stesso Lucas in un’intervista al Boston Globe, le basi politiche e sociali della saga sono modellate su fatti storici realmente accaduti. Vediamone assieme le somiglianze.

George Lucas, ideatore dell’universo Star Wars

Breve storia della Repubblica Galattica

L’Impero Galattico nasce dalle ceneri della Repubblica. Questa ha governato per migliaia di anni la galassia come forma di governo democratica e federale. L’organo legislativo della Repubblica è il Senato Galattico. I sistemi planetari eleggono i senatori, fatta eccezione per i rappresentanti di interessi particolari (simili alle lobby). Il mandato dei senatori è temporaneo ed essi votano per tutte le questioni governative. I senatori, inoltre, eleggono il Cancelliere Supremo che governa la galassia con l’appoggio del Senato. Il cancelliere può essere rimosso o può ottenere poteri di emergenza con un voto del Senato Galattico. La Repubblica, infine, ha la propria capitale su Coruscant, sede del Senato.

Nei suoi ultimi anni di vita, la Repubblica si indebolisce: dilaga la corruzione, gli interessi di parte incoraggiano la frammentazione e la burocratizzazione rende meno efficiente il governo. Con l’indebolirsi della democrazia della Repubblica aumentano le tensioni sociali.

Dopo la caduta del penultimo cancelliere sfiduciato perché impotente dinanzi alla lobby dei mercanti, Palpatine ne prende il posto. Incoraggia poi, segretamente e tramite un suo collaboratore/apprendista, un movimento secessionista, la Confederazione dei Sistemi indipendenti, che accusa la Repubblica di corruzione e di anti-democrazia.

Palpatine (credits: Orgoglio Nerd)

Scoppia una guerra fra Repubblica e Confederazione e durante il conflitto Palpatine riesce ad accentrare sempre più potere nelle sue mani. Al termine del conflitto, i Jedi, membri di un ordine religioso legato alla Forza, vengono a conoscenza del piano del cancelliere e tentano di spodestarlo. Manipolando i fatti, Palpatine accusa i Jedi di tentato colpo di stato per farne sopprimere l’ordine grazie all’appoggio dell’esercito. Infine nasce l’Impero, che avrebbe assicurato unità, sicurezza, pace e prosperità ai cittadini della galassia, ormai stanchi della guerra, degli stenti e dell’insicurezza dilagante.

Quali somiglianze con il nostro passato?

Nella vicenda sono tre gli elementi che permettono la nascita della dittatura: l’accusa di illegittimità mossa alla Repubblica; la guerra che svuota il senato dei suoi poteri; il colpo di stato che giustifica misure restrittive. Anche l’appoggio delle forze armate è fondamentale per l’eliminazione dell’opposizione politica.

Sono tutti elementi che in misura maggiore o minore, possiamo ritrovare nella nascita di molte dittature totalitarie del secolo scorso. Nel Regno d’Italia la debolezza della democrazia liberale e la paura di una rivoluzione socialista creano le condizioni per l’ascesa del fascismo. In Spagna, a causa delle tensioni sociali, vi è prima un tentativo di golpe e poi una guerra civile che porta al potere Francisco Franco. In Germania, Hitler accentra sempre di più i poteri dello stato nelle sue mani creando una dittatura totalitaria.

Adolf Hitler (sx) e Francisco Franco (dx) (credits: Adnkronos)

La Repubblica di Weimar

È in particolare l’ascesa del nazionalsocialismo in Germania che ha ispirato Lucas. Non a caso, anche le uniforme degli ufficiali dell’Impero ricordano molto le uniformi dei soldati della Wehrmacht e il nome dei soldati imperiali, Stormtrooper, prende ispirazioni da Stoßtrupp, le truppe di fanteria d’assalto della Grande Guerra.

L’uniforme di un ufficiale imperiale


La fine della prima Guerra Mondiale sancisce la nascita della Repubblica di Weimar. L’umiliazione subita durante i trattati di pace, la crisi economica del ’29 e l’instabilità dei governi aumentano le tensioni sociali. Inoltre, vi è molta paura di una rivoluzione come quella bolscevica o quella che ha creato la Repubblica Bavarese dei Consigli. Quest’ultima è simile alla Confederazione degli Stati Indipendenti perché parte di uno stato più grande che si proclama indipendente, che viene soppresso e re-inglobato.

Crisi economica, insicurezza, accuse di inefficienza sono elementi che accumunano Repubblica Galattica e Repubblica di Weimar. A queste aggiungiamo lo stesso titolo di ‘cancelliere‘, il capo del governo. Infine, l’arrivo di un uomo che si presenta diverso dalla classe politica esistente, che promette maggiore efficienza di governo e un ritorno alla gloria.

La costruzione della dittatura nazista

Poco dopo l’elezione di Hitler, il 27 febbraio 1933 viene dato alle fiamme il Reichstag, il parlamento tedesco. Se vogliamo, è un tentativo di colpo di stato di cui vengono incolpati i comunisti, creando tensione e un capro espiatorio contro il quale combattere. Con l’incendio del parlamento vengono votati due decreti che permettono dei passi avanti nella creazione della dittatura.

L’incendio del Reichstag del 27 febbraio 1933

Il primo è il decreto dell’incendio del Reichstag, con il quale il presidente della Repubblica Von Hindenburg sospende i diritti civili garantiti dalla costituzione. Poco dopo, il parlamento approva il decreto dei pieni poteri, con il quale il cancelliere accentra il potere legislativo nella sue mani.
Diritti aboliti per la sicurezza pubblica, pieni poteri al cancelliere e capri espiatori sono motivi che ritornano nell’universo di Star Wars: i pieni poteri vengono approvati dal senato prima della guerra; nell’impero i Jedi diventano il nuovo nemico comune dopo il presunto golpe, mentre i nazisti già prima di arrivare al potere avevano individuato la nemesi giurata del popolo tedesco: gli ebrei.

Crisi democratiche simili, ma non identiche

Sia la Repubblica di Weimar sia la Repubblica Galattica sono quindi due democrazie rappresentative di massa che vivono crisi della democrazia simili. Assistiamo alla radicalizzazione dei soggetti politici che Lucas rappresenta con la contrapposizione fra cancelliere e ordine Jedi. Vediamo l’aumento della violenza, con il tentativo dei Jedi di arrestare Palpatine e la purga che elimina il loro ordine. Infine assistiamo alla politicizzazione di soggetti neutri come l’esercito, la magistratura e altre figure di autorità. Durante la guerra l’esercito, le banche e i sistemi di giustizia diventano tutti strumenti nella mani del Cancelliere Supremo.

Meno simili sono le due crisi democratiche per quanto riguarda altri elementi: l’instabilità, l’inefficienza del governo e la perdita di legittimità di quest’ultimo. Questi elementi non appaiono nel franchise di Lucas, mentre hanno caratterizzato la Germania pre-nazista.

Che cosa imparare da Star Wars?

Star Wars è un’opera di finzione: nella realtà non esistono Imperi Galattici, navi spaziali, soldati che possono viaggiare da un capo all’altro della Galassia nel giro di pochi secondi e molto altro. Con il nostro mondo ha però qualcosa in comune: condizioni, dinamiche ed elementi che in passato hanno fatto crollare alcuni nostri regimi democratici, e nonostante la storia non si ripeta, può darsi che in futuro elementi e situazioni non troppo diversi possano far crollare altre democrazie nel mondo.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.