Pagellona: 17 – 23 maggio

Ventesima puntata dell’appuntamento settimanale con Nicholas e Andrea! Oggi parleremo di “sesso, droga e rock’n roll”, problemi lessicali e libertà totale!

Måneskin: 524 (punti)

I giovanissimi rockers italiani hanno vinto a Rotterdam l’Eurovision Music Contest del 2021, ma il vero conquistatore è Damiano, il cantante, che pure all’estero fa innamorare milioni di ragazze (e ragazzi). Non a tutti è andata giù la vittoria italiana, ai francesi in primis che, arrivati secondi, si sono attaccati a tutto pur di non ammettere la sconfitta. Viene dagli Champs-Élysées il futile “j’accuse” nei confronti di Damiano, incolpato di aver pippato un po’ di bianca perché in un video abbassa la testa su un tavolo: tranquilli, noi italiani abbiamo meglio interpretato quel gesto: stava soltanto tirando un bestemmione senza farsi vedere dalle telecamere. La lingua più bella del mondo.

No vax: -273,15 °C (zero assoluto)

In questi giorni, diverse piazze d’Italia sono state infestate da manifestazioni del Movimento 3V, il movimento no vax, no mask, no brain; ma c’è di meglio, vi siete chiesti infatti quali siano queste 3 “v”? “Verità, Libertà, Azione”. Esattamente, di “v” ce n’è solo una, non sorprenderà quindi che i loro contenuti non abbiano più senso dei loro slogan. Un po’ come negli esperimenti sociali tanto in voga anni fa, ieri il nostro @minnimalismo ha “partecipato” alla manifestazione in Piazza del Nettuno a Bologna: non è resistito nemmeno 5 minuti, sicuramente perché la mascherina lo stava iniziando a soffocare.

Coprifuoco: 23 (in teoria)

Il voto di questo punto è abbastanza autoesplicativo. Dopo il prolungamento del coprifuoco di un’ora, misero primo segno di fiducia del governo nella popolazione, gli italiani si sono presi il braccio anziché il dito: video da tutt’Italia dimostrano come le persone se ne stiano fregando, e le forze dell’ ”ordine” pure. In pressapoco ogni città migliaia di persone animavano le strade dei centri fino a mezzanotte inoltrata, passando davanti a poliziotti e carabinieri troppo impegnati a far finta di niente. Sarà un’estate strana.

(Foto di copertina da: Giornale di Sicilia, Esquire e Radio Sieve)

Condividi!

Andrea Miniutti

Sono Andrea Miniutti, ho 20 anni e frequento il terzo anno di Studi Internazionali presso l’Università di Trento. Insieme ad Alex ho creato Fast nel settembre 2019, mi occupo di scrivere articoli di politica (principalmente italiana) e su temi inerenti a mafia e stragismo, sono portavoce di Fast nel “Polemica podcast”, gestisco la parte social del progetto e curo il sito internet.

Lascia un commento