Benvenuti in questa nuova puntata del pagellone settimanale di Andrea e Nicholas! Oggi il menù prevede pollo alla pordenonese, ultrasuoni e litigi in asilo.

La battaglia del Cellina: 50 (RIP)

Era un pomeriggio di zona rossa come tanti altri, quando la struggente notizia è giunta alle nostre orecchie: sul fronte settentrionale friulano si è consumata l’ennesima strage di questa guerra infinita. 50 coraggiose guerriere hanno perso la vita in un meschino assalto notturno protratto dalla fazione militare locale, che con diversi colpi di carro armato ha raso al suolo le difese della resistenza. In tutto il Friuli bandiera a mezz’asta solo fino a mezzogiorno, che poi dobbiamo girarci i polli.

Guerra Fredda: 3, come le cadute di Biden

Un dolce fanciullino con i capelli canuti ha dato al suo amico-nemico dell’asilo dell’assassino. Mentre le maestre lo stavano riprendendo, il giovincello presunto assassino ha risposto con un infantile “chi lo dice sa di esserlo, gnegne!”. Le maestre si sono affrettate per far fare la pace ai due ma, il bambino che all’asilo viene chiamato l’avvelenatore di mutande, ha augurato al bambino Sam buona salute. Tralasciando lo stile padrinesco dell’augurio, il bambino di 78 anni è poi inciampato tre volte facendo le scale che portano al cortile per la ricreazione. 

Mentre il pupo dai lineamenti est-europei sembra destinato a rompere le scatole dei bambini americani ancora per un bel po’, il piccolo Joe già dopo due mesi di presidenza sembra stremato, ma c’è la sorellona Kamala pronta a prendere il suo posto. 

Mario Giordano: 1-

Uno dei peggiori esseri umani partoriti su suolo italiano da un centinaio d’anni a questa parte si è fatto ancora valere per quello che sa fare meglio: schifo. Il femminile mostro di Frankenstein non si è lasciato sfuggire l’occasione di insultare nuovamente le generazioni più giovani – ben conscio che il suo ascoltatore medio ha giusto qualche cinquantina d’anni in più – e attivare la campanella d’allarme che suona con la sua voce squillante, che vi sconsigliamo di far ascoltare ai vostri cani; gli ultrasuoni emessi dall’urlante creatura potrebbero turbare i vostri amici a quattro zampe. Questa settimana ci ha deliziato con un suo monologo sulla trap additando i rapper come portatori di pessimi ideali: probabilmente ha paura possano rubare il lavoro a lui e Massimi Giletti vari.

(Foto di copertina da: Andrea Sergon, Firenze News e Puglia24News.it)

Condividi!

Di Andrea Miniutti

Sono Andrea Miniutti, ho 20 anni e frequento il terzo anno di Studi Internazionali presso l’Università di Trento. Insieme ad Alex ho creato Fast nel settembre 2019, mi occupo di scrivere articoli di politica (principalmente italiana) e su temi inerenti a mafia e stragismo, sono portavoce di Fast nel “Polemica podcast”, gestisco la parte social del progetto e curo il sito internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *