Medaglia di legno

Le Olimpiadi sono nuovamente a rischio: il Giappone non fa decollare la campagna vaccinale e in base al sondaggio del quotidiano “Asahi Shimbun”, l’80% dei giapponesi non vuole far disputare i Giochi quest’estate.

L’Associazione dei Medici ha esplicitamente richiesto al Comitato Olimpico Nazionale di cancellare le Olimpiadi a causa dell’impossibilità di organizzare l’evento, facendolo tramite un comunicato duro ma limpido.

La scelta corretta è annullare un evento che ha la possibilità di aumentare il numero dei morti e dei contagi. I virus sono diffusi dai movimenti delle persone e il Giappone avrà una pesante responsabilità se le Olimpiadi e le Paralimpiadi si disputeranno, perchè incrementeranno il numero delle persone che soffrono e muoiono,

Tokyo Medical Practitioners Association

Il Giappone da qualche settimana è alle prese con la quarta ondata che è partita dalle isole e solo il 2% della popolazione è vaccinata con doppia dose, mentre soltanto il 4.4% con una dose: attualmente nello stato asiatico l’unico vaccino approvato è quello della Pfizer.

La cerimonia di apertura delle Olimpiadi è prevista per il 23 luglio ma da venerdì il Governo tramite il Primo Ministro Yoshihide Suga ha esteso lo stato di emergenza a 9 prefetture.

Non sarà permesso l’ingresso di spettatori stranieri e gli atleti saranno circa 15.000 a fronte di soltanto 200 medici sportivi.

L’Associazione dei Medici ha inoltre criticato il Governo per aver richiesto altri 500 infermieri senza possibilità di retribuzione: le Olimpiadi ora sono davvero a rischio.

Condividi!

Lascia un commento