La comunicazione di Conte è stata un successo

Su Giuseppe Conte se ne sono dette di tutti i colori: rosse, arancioni, gialle… Ah no, scusate quelle sono le zone. Perdonatemi. Beh, anche su questo la comunicazione del Presidente del Consiglio è stata chiara.

Nel 2021 un tema ormai sdoganato e diventato di quotidiana importanza è la comunicazione: durante la pandemia, quella istituzionale è diventata un cardine.

Ma la comunicazione di Giuseppe Conte è stata adeguata? La risposta è si, e non ne vogliamo fare una questione politica, ma di analisi (quasi) semantica e di contesto.

Lo stile comunicativo e la narrazione

Conte ha sempre scelto uno stile formale, senza mai alzare i toni, salvo una specifica conferenza stampa nel quale attaccò il leader della Lega Matteo Salvini e Giorgia Meloni, accusati di speculare sull’apporvazione del MES tramite la diffusione di fake news.

10 aprile 2020, Conferenza stampa di Giuseppe Conte

E’ molto interessante notare questo tipo di strategia comunicativa: non sono i comunicati stampa o i siti istituzionali a fornire annunci e informazioni, ma è la pagina Facebook di Conte.

Perchè Facebook? Arriva a più utenti (cittadini), è immediato ed ha la possibilità di trasmettere in diretta la conferenza stampa.

Altra domanda: perchè non scegliere i media come tv, radio e giornali? Perchè non danno il punto di vista del Presidente, che ha preferito fin da subito parlare direttamente ai cittadini.

La narrazione tramite social è minimal, riportando il concetto dell’architetto tedesco Ludwig Mies Van Der Rohe, ovvero “less is more”.

I contenuti delle conferenze però sono lunghi, sviscerati non tanto da dati ma da rassicurazioni, promesse e un “riportare alla calma” la situazione.

La sua sfera privata non è quasi mai di dominio pubblico, salvo qualche foto dove il Premier è rilassato a casa e sta con il figlio.

Questo tipo di comunicazione gli è valso un enorme incremento del consenso, social e politico, come vedremo qui sotto.

L’evoluzione social di Conte

Si è notato come Conte abbia usato Facebook come canale principale di diffusione delle sue conferenze e dichiarazioni: le interazioni verso i post istituzionali però, si sono ridotte.

Come abbiamo detto in diversi articoli, il pubblico italiano fatica a capire gli articoli complessi e di conseguenza il Premier ha deciso di comunicare maggiormente su Instagram.

“Instagram è il futuro della comunicazione politica. Ce lo dicono i numeri, ce lo dicono i comportamenti degli utenti. È la piattaforma che cresce con maggiore rapidità, su cui tutti i leader politici sono attualmente presenti e che utilizzano di più”. […] “È vero, le persone leggono poco e in maniera superficiale: spesso, e questo è il frutto del successo di Instagram, si limitano a guardare le immagini.

Intervista di socialrecap.it a Dario Adamo, Social Media Manager di Conte, 23/09/2019

Conte si è rivolto anche ai giovani: Instagram è la piattaforma più utilizzata.

(Foto di copertina da: Ninja Marketing)

Condividi!

Lascia un commento