Una manifestazione chiamata “La tempesta su Berlino” che contava quasi 20mila persone guidata dal candidato sindaco di Stoccarda Michael Ballweg, per ribadire che il Coronavirus “non esiste, è solo una fake news per privarci delle nostre libertà“, urlano i negazionisti tedeschi in una vera e propria marcia su Berlino.

Il raduno del 1 agosto nella capitale tedesca era solo un’anticipazione all’invasione di No-Vax, individui appartenenti a gruppi di estrema destra come l’Npd (Partito Nazionaldemocratico tedesco) e l’Identitär Bewegung (Movimento Identitario), i nuovi cospirazionisti di QAnon e i principali organizzatori della manifestazione, ovvero il movimento Querdenken 711 che ribolle di praticanti dell’esoterismo oltre ai sopracitati antivaccinisti e complottisti.

Tra di loro anche i noti esponenti anti-Covid italiani, addirittura invitati sul palco a sostenere la causa e chiedere partecipazione anche al corteo No-Vax del 5 settembre a Roma. Tutto ciò mentre nell’ultima settimana in Germania vi sono stati 8.023 contagi, ma per i partecipanti alla manifestazione negazionista “questo clima è assoluto totalitarismo, la dittatura guidata da Bill Gates ci priva delle nostre libertà personali”.

Il corteo No-Mask porta come cavallo di battaglia anche l’obbligo di mettere la mascherina per gli alunni nelle scuole: “Limitano i nostri diritti civili, i nostri bambini hanno delle museruole, sono trattati come animali infetti”. Quando la Polizia ha deciso di intervenire per il mancato rispetto delle norme igienico-sanitarie, sono scoppiati tafferugli con 7 feriti tra le Forze dell’Ordine e 198 arresti tra i manifestanti.

I manifestanti del corteo No-Mask a Berlino

Quantomeno bizzarra è stata la decisione del comune di Berlino che inizialmente aveva deciso di vietare la manifestazione, ma il tribunale amministrativo dopo aver ricevuto il ricorso urgente da parte dei capi del Querdenken 711, hanno dato l’ok per le seguenti motivazioni: “Non c’è alcun pericolo per la salute pubblica e per la sicurezza del paese. I manifestanti rispetteranno le norme“, puntualmente poi la seguente dichiarazione è stata smentita dai fatti.

La Polizia di Berlino avvierà un’azione legale contro gli organizzatori del corteo No-Mask: ci si prepara a una lunga lotta in tribunale.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *